Newcastle: trampolino per l’Inghilterra del nord

Newcastle upon Tyne è la più grande città dell’Inghilterra del nord. Si trova quasi al confine con la Scozia, sull’estuario del fiume Tyne, ad est verso il mare del Nord.

Il fiume ha scavato una profonda valle e per unire le due sponde sono stati costruiti negli anni diversi ponti.

Il TYNE BRIDGE DI NEWCASTLE

Per farmi arrivare fino a qua è bastato vedere la foto del Tyne Bridge.

Newcastle, ponte, Tyne, bridge, estate2018, vacanze, Inghilterra, Visit England
Il Tyne Bridge di Newcastle

Immediatamente il pensiero è volato dall’altra parte del mondo.

Sydney, Harbour Bridge, Australia, NSW
Il Sydney Harbour Bridge

Due ricerche sul web, qualche sana lettura, in poco tempo scopro che i due ponti sono stati progettati e realizzati dallo stesso architetto. Costruiti in contemporanea, il ponte di Newcastle è molto più piccolo di quello di Sydney, ma altrettanto suggestivo.

È stato bello poter organizzare le vacanze partendo proprio dalla cittadina inglese che con il suo ponte mi ha fatto sentire di nuovo a Sydney.

Se andate qua troverete un mio ricordo legato al ponte di Sydney

GLI ALTRI PONTI DI NEWCASTLE

Passeggiando lungo le rive del Tyne, non si rimane indifferenti nel vedere quanti ponti ci siano ponti.

Newcastle, bridge, ponti, England, Inghilterra
Altri due ponti di Newcastle

In totale se ne contano ben 7 che attraversano la profonda vallata del fiume più o meno in corrispondenza del centro cittadino.

Alcuni sono solo per macchine e pedoni. Altri solo ferroviari. Uno, a due livelli, sia per auto (al piano inferiore) che per treni (al livello superiore).

Uno in particolare, il più recente, è solo per pedoni e biciclette.

Gateshead Millennium Bridge, Newcastle, England, Inghilterra
Il Gateshead Millennium Bridge di Newcastle

IL GATESHEAD MILLENNIUM BRIDGE

A Newcastle c’è un’operazione di sviluppo cittadino che va avanti da un paio di decenni. Tra i lavori rientra anche la bonifica e il recupero del lungo fiume. In questa zona, adesso, sono parecchi i locali dove passare la serata.

Ad unire le due sponde è questo nuovo ponte riservato solo a pedoni e biciclette. È una costruzione dalle forme molto leggere. Due archi, uniti da tiranti d’acciaio, costituiscono le due strutture portanti.

Per garantire il passaggio di navi anche grosse, il ponte si “inclina”. L’arco superiore viene fatto inclinate in modo che quello inferiore si alzi. Il movimento e le forme ricordano a molti un battito d’occhio o un occhiolino.

Sul sito ufficiale del ponte, cliccando qua, si possono trovare tante altre informazioni tecniche e curiosità, comprese le date e gli orari in cui viene “alzato”. Peccato non essere stato lì durante uno di questi “battiti”.

LA NUOVA NEWCASTLE

Newcastle è una cittadina che si può visitare in poco tempo. Saltando musei, gallerie d’arte, cattedrali e chiese, il centro città lo si vede in un giorno.

Purtroppo, il desiderio di modernità ha portato nel centro cittadino un unico, enorme e mastodontico centro commerciale. Poche le strutture d’epoca sopravvissute al cambiamento. Il Theatre Royal, proprio scritto così, è un elegante edificio neoclassico che si trova a pochi passi dalla centralissima Monument.

Newcastle, Monument, visit England, England, city centre
Il Grey’s Monument nel centro di Newcastle

La città è sicuramente famosa per la sua vivace vita notturna. Grazie alla presenza di diverse università e college, sono molti i ragazzi che riempiono i tanti pub e bar del centro e lungo il fiume.

GO WEST – VERSO IL LAKE DISTRICT

Dopo la veloce visita a Newcastle, è tempo di dirigersi verso il Distretto dei Laghi, prossima meta di questa vacanza.

Lungo il tragitto verso ovest, una fermata è d’obbligo per visitare le rovine di un vecchio forte di epoca romana, costruito lungo il Vallo di Adriano.

Infatti, proprio lungo questa direttrice, quasi al confine tra Scozia e Inghilterra, si estendeva questa fortificazione in pietra fatta edificare dall’Imperatore Adriano. Serviva a difendere la Britannia, occupata dai Romani, dalle invasioni dei “barbari” che calavano da nord. Tutto questo ricorda vagamente il “Trono di Spade“.

L’Housesteads è uno dei pochi posti dove vedere i resti di un forte romano. Dopo aver pagato un salatissimo parcheggio, nel biglietto di ingresso è compresa anche una visita guidata dell’area. Il sito è gestito dal National Trust, l’ente nazionale per la tutela dei beni storici.

Per saperne di più e organizzare bene la visita, consiglio di dare un occhio al sito ufficiale, cliccando qui.

La visita richiede almeno un’ora di tempo se si va veloce, due sono più che consigliate.

La mia prossima meta è il Distretto dei Laghi, ma ne parlerò nel prossimo post (clicca qua)


Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.